Shopping & Reviews

Make Up - Nail Art - Moda e Tanto Altro!

Maybelline Mascara Go Extreme

Non usavo un mascara Maybelline dall’adolescenza. I loro mascara sono sempre stati un porto sicuro, ma per la mia smania di provare sempre prodotti nuovi non vi sono più ritornata, perciò mi ha fatto davvero piacere trovarlo nel kit di prodotti che mi sono stati inviati.


In questo post vi racconto le mie prime impressioni.

La confezione si presenta con la stessa forma del classico “The Colossal”, ma la differenza, come ogni mascara che si rispetti, sta nell’applicatore. Il mascara Go Extreme ha un applicatore che è stato definito a “doppia onda“, questa forma carica più formula ed evita che si creino grumi.
Le setole sono strutturate in modo da raggiungere anche le ciglia più corte vicino al dotto lacrimale, in questo modo si ha un’applicazione uniforme del prodotto su tutte le ciglia.

Scovolino

Per me il mascara è uno step fondamentale del trucco, se dovessi scegliere solo cinque prodotti per truccarmi ne farebbe sicuramente parte. Sono sempre alla ricerca di un mascara nero intenso che allunghi le mie ciglia, le renda folte e voluminose (visto che per natura sono fini come i miei capelli) e che le incurvi perché sono pigra e detesto il piegaciglia (infatti non lo uso mai, pessima abitudine, lo so).

Sì, mi piace l’effetto ciglia finte estremo

Alla primissima applicazione del Go Extreme le mie aspettative non sono state ripagate. Con una sola passate si ottiene un effetto molto naturale, alla seconda si ha già un discreto volume, ma con tre passate (o meglio due passate ben lavorate) si raggiunge il top. Fa esattamente le ciglia che desidero, ma soprattutto le lascia morbide. Per me è fondamentale perché questo tipo di formula non le appesantisce, non mi causa mal di testa e mi permette di poter riapplicare il mascara anche a distanza di molte ore per un ritocco veloce, a mo’ di top coat.

Al secondo giorno di utilizzo ho apprezzato anche l’effetto naturale della prima passata, perché capitano situazioni in cui lo sguardo roar è l’ultima cosa che desidero trasmettere. Poiché apro ed uso un solo mascara per volta questo per me è un valore aggiunto.

Mascara

  • (effetto del mascara usato da solo, sono due passate ben lavorate)
  • (tutte le prove sono state fatte senza usare piegaciglia, base coat o top coat)

E’ leggermente più secco di altri mascara che ho provato, tuttavia non si sfarina sul viso durante la giornata, vedremo più avanti come si comporterà.

Non è waterproof, ma è a lunga durata poiché a fine giornata è ancora in perfette condizioni. Tuttavia si strucca con estrema facilità. Bagno leggermente le ciglia con acqua tiepida per rimuovere il grosso e poi strucco con acqua micellare, olio di cocco o struccante bifasico. Si strucca perfettamente con tutti e tre i metodi.

Voi usate il vostro sguardo come mezzo di comunicazione, di seduzione, per trasmettere uno stato d’animo o le vostre ambizioni?